Il MACROCOSMO

I Loving Atma Namasté,

Parliamo del Macrocosmo, e lo facciamo tenendo conto delle osservazioni di Alice Bailey, in ambito Teosifico, quando osserviamo l'Universo con i suoi Misteri, osserviamo anche noi stessi, perchè così è in Grande così è in Piccolo, siamo il Riflesso dell'Universo Stesso e questa è una verità ineluttabile, in cui nessun Credo può agire per modificare tale Verità.

Le Menti degli Uomini, non sono ancora sufficientemente sviluppate per comprendere questa conoscenza, perchè sono legate al processo di evoluzione. Occorre apprendere come L'Universo è realmente strutturato per capire la nostra Natura e l'importanza della nostra esistenza, che deve essere identificata come parte della realizzazione del disegno Divino.

Il macrocosmo è composto dal Fuoco Triplice, e si Manifesta Quintuplice:

  1. Il Fuoco per Attrito detto anche vitalizzante interno. E' la somma totale del Kundalini Logoico.
  2. Il Fuoco Solare o mentale cosmico. Anima il corpo Mentale del Logos
  3. Il Fuoco elettrico è la fiamma che distingue il nostro logos e lo differenzia dagli altri. è il tratto distintivo.

Questi Fuochi che caratterizzano il nostro Logos Solare, possono essere espressi in Raggi, il Primo Raggio è conosciuto come Brahma, la materia Intelligente ed Attiva, costituisce il raggio Primordiale. Successivamente abbiamo il Raggio divino, dell'Amore e della Saggezza, ossia l'Amore Intelligente, conosciuto come l'aspetto Vishnu, il secondo Raggio. Ed Infine Mahadeva, il raggio cosmico della volontà, si esprime come volontà Intelligente. Quindi essi rappresentano i tre Raggi cosmici della Manifestazione.

Essi risiedono anche in noi esseri Umani, perchè siamo fatti della stessa materia del Logos, pertanto occorre osservare questa natura per comprendere più a fondo il nostro Agire nel Mondo, più ci avviciniamo alla nostra Natura Divina, maggiore sarà la nostra capacità di muoverci coscientemente nel Disegno Divino. 

0

Il SIGNORE BUDDHA HA DETTO

IL SIGNORE BUDDHA HA DETTO “Non dobbiamo credere che una cosa sia vera, semplicemente perché è stata detta; né alla tradizione, perché ci è pervenuta dall’antichità; né alle opinioni in quanto tali; né agli scritti dei saggi, solo perché sono stati scritti da essi; né alle immaginazioni che si suppongono ispirate da un Deva (ossia presunte ispirazioni spirituali); né alle deduzioni tratte da qualche assunzione fatta a caso; né a quel che sembra una necessità analogica; né per la pura autorità dei nostri istruttori o maestri. Ma dobbiamo credere quando lo scritto, la dottrina o il detto sono corroborati dalla nostra ragione e dalla nostra coscienza. “Per questo”, Egli disse concludendo, “vi ho insegnato a non credere semplicemente perché avete udito, ma quando credete per coscienza propria, allora agite in conformità e senza riserve”. (vedi Kalama Sutra dell’Anguttara Nikaya e Maha Paranirvana Sutra, N.d.T. ) La Dottrina Segreta, III, pag. 401 (testo inglese) Possa esser questo l’atteggiamento di ogni lettore di questo “Trattato sul Fuoco Cosmico”. ALICE A. BAILEY 

Come difendersi.La Grande Invocazione

Atma Namasté,

Amore e Luce a Te.

Con questo Articolo voglio affrontare un tema che spesso può tornare utile nella Vita: Come difendersi da forme energetiche ostili, e con forme ostili intendo tutte, anche quelle fisiche! Abbiamo sempre parlato che L'energia è in tutto, quindi partendo da tale presupposto, se l'energie che arrivano a noi sono negative, possiamo difenderci abilmente con alcuni accorgimenti! Questo è utile in ogni situazione, sia per eliminare forme di Presenza ostili, Attacchi psichici di ogni genere, ma anche eventuali contaminazioni. I disagi che si provano in certe situazioni di vulnerabilità, sono spesso assocciate ad un senso di Inquietudine, Senso di Morte Improvvisa, Ansia, Attacchi di Panico, Senso si Svenimento, Tacchicardie improvvise, Nausea, Forti Stanchezze, Improvviso Freddo, Dolori, Apatie, Senso di Isolamento, Dissociamento dalla Realtà.

Altro
3

Reiki. Perchè differenziare il nome?

Atma Namasté,

scrivo questo breve articolo per mettere in evidenza un fenomeno molto diffuso, che consiste nel creare diverse varianti del Reiki, premetto che questo post lo scrivo con finalità tutt'altro che critiche, ma non posso non esprimere una mia opinione. Quando ho frequentato il primo ed il secondo livello di Reiki, ormai ben più di 15 anni fa, era già diffusa la tendenza di creare diverse varianti del Reiki, è anche vero che in sè il termine ha un significato nella Lingua Giapponese piuttosto universale, infatti Rei significa spirito e Ki significa energia vitale.

Altro
0

Decimo Anniversario del Maestro.

Colgo l'occasione per porgere il mio Augurio a Tutti i Papà,

sono passati ben 10 Anni, quando nel 2007 il Maestro Choa Kok Sui lasciava il suo Corpo Fisico, per divenire un Tutt'Uno con la Luce, da Allora Tanti sono stati i Cambiamenti che si sono susseguiti, ma una cosa è rimasta costante nel Tempo, Il Maestro e gli Insegnamenti sono Uno.

Quando Lo Studente comprende questa Verità attraverso la Pratica e la Devozione nel Maestro, percorre una Strada di Verità, in cui molte domande trovano semplicemente risposta, e nelle Verità c'è L'Universalità dell'Insegnamento. Il Maestro è semplicemente l'Insegnamento e l'Insegnamento è il Maestro, quando si raggiunge l'Unione con l'Insegnamento, si raggiunge un certo grado si Unione con la coscienza del Maestro, che vive eternamente nello studente.

Altro
1

Il malocchio. Come Sapere di Averlo?

 

Il Malocchio è una pratica occulta, spesso non sappiamo di averlo, ma può influenzare negativamente una vittima, purtroppo è presente in molte culture e praticata da persone in tutto il Mondo. Le vittime più vulnerabili, difficilmente sono in grado di distinguere e discriminare gli effetti negativi del Malocchio, rispetto i periodi ed i cicli che appartengono al percorso di Vita, e che hanno, quest'ultimi, uno scopo ben diverso, ovvero di far evolvere la coscienza della persona.

Nel Video spiego come comprendere e distinguere il Malocchio e come fare per Eliminarlo dal Sistema Energetico senza ricorrere ad un operatore dell'Occulto, che spesso approfitta della vulnerabilità psicologica del richiedente.

0